giovedì 7 dicembre 2017

Polpettone di borlotti alle erbe aromatiche, con pomodori secchi e capperi

Non è un mistero il mio amore per i legumi, che periodicamente tornano, in varie forme, ad essere protagonisti delle mie ricette. Preparo spesso il polpettone di fagioli o di lenticchie, ma questa volta ho voluto crearne una versione molto saporita ed aromatica, per chi come me gusta volentieri piatti delicati, ma impazzisce letteralmente per le pietanze speziate e i sapori decisi.
Non potevano mancare perciò capperi e pomodori secchi, per dare carattere e un mix di erbe aromatiche ad arricchire di sfumature questo succulento polpettone.


INGREDIENTI 

  • fagioli borlotti lessati, 440 grammi
  • farina di lenticchie rosse, 25 grammi
  • 4 o 5 pomodori secchi, reidratati
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 scalogno
  • due cucchiai di capperi
  • salsa di soia, 4 cucchiai
  • salvia, 4 foglie
  • rosmarino, un rametto
  • prezzemolo, un ciuffetto
  • origano secco, q.b.
  • lievito alimentare in scaglie, 2 cucchiai
  • sale, q.b.
  • olio extravergine d'oliva, q.b.
  • alloro e rosmarino in cottura, q.b.
PREPARAZIONE

Utilizzando un robot da cucina, frullare metà dei fagioli con i capperi ben scolati. Tritare finemente l'aglio, lo scalogno e le erbe aromatiche. In una padella antiaderente scaldare un cucchiaio d'olio extravergine e aggiungere il trito di erbe e aromi, poi aggiungere la metà dei fagioli lasciati da parte interi e far insaporire per qualche minuto, poi lasciar raffreddare il tutto. Schiacciare grossolanamente, con l'aiuto di una forchetta, i fagioli insaporiti poi trasferirli in una ciotola ed unire i fagioli frullati, i pomodori secchi (precedentemente reidratati in acqua calda, poi strizzati bene)tagliati a pezzettini, la farina di lenticchie, il lievito alimentare e amalgamare il tutto, aggiungendo due cucchiai di salsa di soia (se l'impasto risultasse troppo asciutto aggiungere salsa di soia, acqua o olio, a piacere), infine regolare di sale se necessario. Con le mani leggermente umide formare un polpettone con l'impasto e avvolgerlo a caramella nella carta forno, quindi trasferirlo in frigorifero per almeno un'ora. Riscaldare il forno a 180°, quindi scartare il polpettone e adagiarlo in una teglia. Prima di infornarlo spennellarlo con un'emulsione di olio extravergine d'oliva e salsa di soia e cospargerlo di rosmarino e alloro. Cuocere per circa una ventina di minuti e servire ben caldo. 
Per renderlo ancora più goloso, ad esempio in occasioni speciali come le festività natalizie, consiglio di servirlo con una salsa verde d'accompagnamento.  
Buon appetito!!

venerdì 10 novembre 2017

Polpette di fagioli rossi e barbabietola, su crema di broccoli alle arachidi


Adoro le polpette e, da quando possiedo la friggitrice ad aria calda, che mi permette di realizzare piatti leggeri e croccanti senza eccedere con l'olio, le cucino molto spesso e mi sbizzarrisco nelle combinazioni di gusti e colori. Questa volta le mie polpette si colorano del rosa intenso della barbabietola e si sposano con una delicata salsa di broccoli alla quale il burro di arachidi conferisce carattere e cremosità. Una ricetta davvero molto semplice e versatile, adatta anche ai bambini.

 INGREDIENTI
(per due/tre persone)


  • Fagioli rossi, 240 grammi
  • barbabietola rossa lessata, 100 grammi
  • 3 cipollotti
  • farina di piselli, 60 grammi
  • lievito alimentare, 20 grammi
  • pangrattato senza glutine, 40 grammi
  • fiocchi d'avena, 40 grammi
  • paprika dolce, q.b.
  • curry, q.b.
  • sale, q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.
(per la crema di broccoli)

  • due gambi di broccolo
  • due cucchiaini di burro di arachidi
  • lievito alimentare, uno o due cucchiaini
  • succo di limone, un cucchiaio
  • sale, q.b.
  • acqua, se necessario


PREPARAZIONE

Lessare i fagioli rossi, scolarli e lasciarli raffreddare completamente . Nel frattempo, far rosolare in un filo d'olio d'oliva i cipollotti tagliati a piccoli pezzettini, poi attendere che si raffreddino. Trasferire i fagioli, i cipollotti e la barbabietola in un robot da cucina e tritare fino ad ottenere un impasto denso e omogeneo, quindi mettere l'impasto in una ciotola. Unire all'impasto la farina di piselli, i fiocchi d'avena precedentemente sminuzzati, il lievito alimentare, le spezie e il sale. Con le mani leggermente inumidite formare delle palline di impasto e passarle nel pangrattato, quindi far riposare le polpette impanate in frigorifero per almeno un'ora prima di cuocerle. Io ho cotto le polpette nella friggitrice ad aria calda con un cucchiaino d'olio extravergine d'oliva, per 20 minuti a 180°, ma possono essere cotte anche in forno o fritte in padella.
Per preparare la crema di accompagnamento, lessare un gambo di broccolo tagliato a tocchetti grossolani, finché non diventa morbido, poi scolarlo e lasciarlo raffreddare completamente. In un boccale, frullare col minipimer il broccolo lessato con due cucchiaini di burro di arachidi, due di lievito alimentare, un cucchiaio di succo di limone e un pizzico di sale. Se il composto è troppo asciutto, aggiungere acqua fino ad ottenere la cremosità desiderata. Assaggiare e, se neccessario, aggiustare di sale e limone. Servire le polpette ancora calde con la salsa di accompagnamento e... Buon appetito!!


mercoledì 25 ottobre 2017

Cordon bleu di sedano rapa al rosmarino (gluten free)


Diamo il benvenuto all'autunno con una ricetta a base di sedano rapa, molto semplice da realizzare ma davvero golosa, adatta anche ai bambini e senza glutine. Il sedano rapa è una radice povera di calorie, ha proprietà diuretiche, depurative e rimineralizzanti, poiché ricco di minerali preziosi tra cui selenio, calcio, ferro, fosforo, iodio e magnesio ed è caratterizzato da un gusto molto dolce e delicato, perciò ho deciso di arricchire i sapori del piatto aggiungendo l'aglio, le erbe aromatiche e il sale indiano kala namak. Si tratta di un salgemma vulcanico utilizzato da millenni nella medicina Ayurvedica per le sue proprietà terapeutiche e digestive, noto per il suo colore violaceo e per il caratteristico "sapore di zolfo", che ha un alto contenuto di ferro ma, a differenza del sale comune, non aumenta il contenuto di sodio nel sangue. In passato avevo già preparato delle cotolette di sedano rapa, ma questa volta ho voluto aggiungere alla croccantezza delle cotolette la cremosità delle fette di alternativa vegetale al formaggio, creando dei cordon bleu. Il risultato è stato davvero sorprendente! 



     INGREDIENTI
 (per quattro cordon bleu) 

  • otto fette di sedano rapa
  • farina di ceci, 4 o 5 cucchiai
  • acqua, q.b.
  • rosmarino q.b.
  • prezzemolo, q.b.
  • uno spicchio d'aglio
  • sale kala namak, q.b.
  • pepe nero, q.b.
  • fette sottili di alternativa vegetale al formaggio, una per ogni cordon bleu (io ho usato Violife, fette sottili original biologiche)
  • pangrattato di mais e riso, senza glutine, q.b.
  • olio extravergine d'oliva, q.b.

                                                              PREPARAZIONE
 
Pulire bene il sedano rapa, sbucciandolo con l'aiuto di un pelapatate, quindi tagliarlo a fette spesse circa 4/5 mm con un coltello affilato. Sbollentare le fette di sedano rapa in acqua bollente salata per circa 6/7 minuti, poi scolare e attendere che si raffreddino completamente. Se, dopo averle scolate, le fette dovessero rimanere molto umide sarà necessario tamponarle con un panno o con della carta assorbente per asciugarle un po'.
Nel frattempo preparare la pastella amalgamando la farina di ceci con poca acqua alla volta, fino ad ottenere la densità desiderata (a me piace piuttosto densa), mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi, poi aggiungere il sale kala namak. Tritare finemente le foglie di un rametto di rosmarino, con una manciata di foglie di prezzemolo e uno spicchio d'aglio, quindi unire il trito alla pastella e lasciar riposare per farla aromatizzare.
Quando le fette di sedano rapa saranno fredde, formare dei sanwich utilizzando due fette di sedano rapa con al centro una fetta di alternativa vegetale al formaggio, immergere nella pastella ogni sandwich, scolarlo per togliere la pastella in eccesso, quindi impanarlo nel pangrattato senza glutine.
Disporre i cordon bleu impanati su una teglia rivestita di carta da forno, leggermente unta con olio extravergine d'oliva. Spennellare la superficie superiore dei cordon bleu con altro olio extravergine d'oliva, o in alternativa versarlo a filo, ed infornare a 190° per 15/20 minuti, girandoli a metà cottura, finché non saranno diventati dorati e croccanti. Prima di servirli, cospargerli con una spolverata di pepe nero....
Buon appetito!!