giovedì 12 giugno 2014

Vegan Sushi


Ammetto che in passato non sono stata un'amante del sushi tradizionale, ma sono sempre stata un'amante delle sfide. E nonostante non fossi ghiotta di sushi, è stato inevitabile per me cercare di realizzare un sushi completamente vegan!! L'esperimento è così ben riuscito e ad oggi collaudato, che il vegan sushi è diventato uno dei miei piatti preferiti e uno di quelli che gli amici mi chiedono di preparare più spesso!! Devo dire che il passo fondamentale per la riuscita dell'impresa è stato l'acquisto di un makisu in silicone per realizzare i rotolini (molto più pratico e igienico, a mio parere, di quello tradizionale in bambù). Per imparare a realizzare i vari tipi di sushi ho inizialmente seguito dei tutorial su YouTube e in seguito ho fatto tantissima pratica! Un'altro step fondamentale nella realizzazione del sushi è la preparazione del riso, che richiede tempo e pazienza, ma che non va trascurata perché se il riso non è ben fatto il sushi potrebbe rompersi facilmente!!

PREPARAZIONE DEL RISO
Ingredienti per 3/4 persone
  • 500 g di riso originario
  • 60 ml di aceto di mele
  • 2 cucchiai di zucchero integrale di canna
  • 1 cucchiaino di sale
Non tutte le qualità di riso sono adatte per preparare il sushi: è necessario acquistare del riso per sushi, reperibile nei negozi etnici, oppure del riso originario, reperibile in qualsiasi supermercato. Prima di essere cotto, il riso va sottoposto ad un accurato lavaggio sotto acqua corrente per eliminare l'amido: questa operazione può essere effettuata con l'aiuto di un colino a trama fitta. Il riso deve essere sciacquato per almeno 10 minuti o comunque finché l'acqua non comincia a diventare limpida. Quando il riso è privo dell'amido, lo si lascia riposare in un recipiente pieno d'acqua per almeno mezz'ora (noterete che i chicchi diventano più bianchi e leggermente più grandi). Trascorso questo tempo, il nostro riso è pronto per la cottura. Trasferire il riso in un tegame ampio e versare tanta acqua fino a fare in modo che avanzi un dito d'acqua dalla superficie del riso. Mettere sul fuoco a fiamma dolce e coprire con un coperchio (per me è indispensabile utilizzare un coperchio di vetro, per controllare le varie fasi della cottura senza mai sollevarlo) e portare ad ebollizione. Alzare la fiamma per circa un minuto, dopodiché continuare la cottura per circa 20 minuti a fuoco basso. Una volta terminata la cottura, spegnere il fuoco e far riposare il riso per un quarto d'ora senza sollevare il coperchio. Nel frattempo preparare il condimento per il riso, facendo sciogliere in un pentolino a fuoco basso lo zucchero di canna e un cucchiaino di sale in aceto di riso o di mele. Far raffreddare il riso e il condimento e poi amalgamarli insieme con l'aiuto di una spatola.


PREPARAZIONE DEL SUSHI

Per realizzare il nostro sushi abbiamo bisogno innanzi tutto di una confezione di alghe nori essiccate e della stuoietta di bambù o di silicone. Esistono varie tecniche per realizzare le forme di sushi (makisushi) e il mio consiglio è di navigare su YouTube come ho fatto io alla ricerca dei video tutorial per imparare! Per farcire i rotolini invece possiamo affidarci toralmente alla nostra fantasia e all'inventiva. Io ad esempio per ogni rotolino uso sempre una base cremosa più una combinazione di due vegetali (freschi o leggermente grigliati). Per le basi cremose di solito utilizzo del tofu frullato con salsa di soya, del tofu frullato con basilico, olio e sale, del formaggio di anacardi (ottenuto frullando anacardi al naturale con qualche goccia di succo di limone, un pizzico di sale, lievito alimentare e acqua quanto basta per rendere cremoso il composto), del tahin (crema di sesamo), del burro di arachidi e della maionese vegetale (che realizzo con latte di soia naturale, sale, limone e senape frullati con un minipimer). Si possono anche usare formaggi vegetali spalmabili o paté di olive, o pesti. Per quanto riguarda i vegetali, di solito uso cetrioli, porro, carote, zucchine, peperoni, pomodori secchi, lattuga, asparagi, melanzane e barbabietola. Le combinazioni e gli abbinamenti che si possono realizzare sono molteplici, l'importante è sperimentare ed esercitarsi il più possibile. I miei abbinamenti preferiti sono:
tahin e pomodoro secco, crema di tofu al basilico con peperone e porro, burro di arachidi con asparagi e carote, crema di tofu allo salsa di soia con avocado e zucchine, formaggio di anacardi con carote e barbabietola. 
Insomma, il bello del sushi è che si offre a moltissime personalizzazioni e combinazioni di sapori e colori. E' un po' laborioso da preparare, ma vi assicuro che ne vale assolutamente la pena!! Una volta che avrete acquisito manualità ed esperienza prepararlo sarà molto più semplice e veloce.
Buon appetito!





2 commenti:

  1. Non ho mai provato a farlo...credo sia giunta l'ora!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che dà tanta soddisfazione!! Poi mi dirai!

      Elimina